Copertina: Bianco & nero

Santiago Sierra, Maiali che divorano la penisola ellenica, italica e iberica (2012)

Quasi involontariamente il numero #20 di Nèura esce con toni un po’ retrò, dal sapore antico, condito da immagini sobrie, rigorosamente in bianco e nero o del color dell’acciaio.
Oggi il nostro itinerario parte vicino all’Italia, ma leggermente al di fuori dai suoi confini: siamo nella Svizzera francese, più precisamente a Gruyère, in visita al HR Giger Museum, dove sono raccolti cimeli e opere di Giger, padre di quel famoso Alien di Ridley Scott.
E poi facciamo tappa a Milano. Prima alla Prometeo Gallery, dove la mostra Maiali che divorano la penisola ellenica, italica e iberica, dedicata all’artista spagnolo Santiago Sierra, promette impegno, interesse nell’attualità e immagini forti. I maiali mangiano tutto. Anche i nostri Paesi.
Ci spostiamo poi alla Fondazione Stelline, dove è in corso l’esposizione August Sander e Michael Somoroff. Absence of subject. Un interessante lavoro digitale messo in atto da Somoroff sui ritratti intitolati Uomini del XX secolo realizzati da Sander. Il soggetto sparisce, ma il contesto rimane. Anzi, torna in primo piano.
Infine, andiamo a vedere i dipinti e le illustrazioni di Agnese Guido, esposti sotto il titolo Atlante allo Studio Grafico Oldoni. Una mappatura di una realtà in decadenza o una traccia liberatoria?

Nonostante tutto questo nero, a voi un tocco di colore caldo. Non ci siamo dimenticati che oggi è #sanvalentino, perciò ecco le nostre Nèurastenie a tema: questa settimana vi consigliamo cinque eventi promossi all’interno dell’iniziativa ministeriali MiBACi?

Come sempre, potete anche scaricare Nèura gratis, in formato .ePub, da questo link, anche in formato .mobi, per leggerlo sul vostro Kindle, qui!

Buona lettura!

La Nèuraredazione


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>