Copertina: Racconti

La nostra cultura e buona parte del sapere che oggi siamo in grado di condividere con le generazioni passate e, si spera, con quelle future, provengono da una tradizione fatta di oralità e di racconti che germinano, si modificano e adattano a seconda del luogo in cui attecchiscono.
Quello che vogliamo fare, con questo numero, è proprio cercare di raccogliere spunti, regalarvi scorci, storie e consigli che, in qualche modo, possano esservi utili.

Vi parliamo, dunque, del nordest italiano, genuino, raccontato attraverso gli occhi e la voce di uno degli interpreti più capaci che, suo malgrado, ci ha da poco abbandonato: ecco la storia di Carlo Mazzacurati raccontata per bocca dei suoi lavori.

La strada continua, procede senza sosta e allunga le distanze. Per questo abbiamo deciso di ritornare negli Stati Uniti, proseguendo quel discorso interrotto sull’immaginario paesaggistico che oggi si concentra sui canyon (dal più celebre Grand Canyon, fino all’Horseshoe bend e all’Antelope Canyon).

Indubitabilmente più vicini a noi sono gli ultimi tre racconti che vi proponiamo con questa uscita. Il primo è il libro di Andrea Camilleri, La creatura del desiderio, che prende spunto da un tema universale, l’amore, per narrare alcune delle più grandi storie del mondo dell’arte.

Il secondo è un interessante excursus attraverso uno dei mestieri dell’arte più complessi e delicati: Riccardo Zelatore questa settimana ci parla del lavoro del gallerista e di tutto ciò che comporta.

Infine, un regalo (per chi l’ha ricevuto e per chi l’ha fatto e messo a disposizione): il racconto tutto personale di una nostra lettrice, Jessica Murano, che ha vinto due biglietti, gentilmente concessi dall’ufficio stampa Lucia Crespi, per la mostra “Il volto del Novecento”, attualmente visitabile presso Palazzo Reale di Milano.

I nostri consigli settimanali, le Nèurastenie, questa settimana “celebrano” la fine di gennaio parlandoci di una ricorrenza tradizionale #giorniDellaMerla.

Buona lettura

La Nèuraredazione


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>