La festa del fumetto. Torna a Savona Inchiostro d’Autore

La locandina di “Inchiostro d’Autore 2013″, con l’immagine Batman vs Jocker realizzata per l’occasione dall’artista Claudio Castellini.

di C. Chloe – Savona e il fumetto. Un binomio che si rinnova per il terzo anno consecutivo con la manifestazione Inchiostro d`Autore, che mette in scena la nona arte nelle antiche sale della Fortezza del Priamàr.

Venghino, siori, venghino. Ci sarà uno spettacolo per grandi e piccini, fumettisti e illustratori pronti a realizzare sketch, tavole originali da ammirare, performance live, spettacoli teatrali e proiezioni cinematografiche. È un po’ come se Savona entrasse in una palla di vetro, di quelle che le capovolgi e scende la magia, non della neve in questo caso, ma dell’arte più naïf del mondo.

Il Pinocchio di Massimiliano Frezzato.

Oltre la crisi, oltre il maltempo, Inchiostro d’Autore esiste e resiste. Nata da un’idea di Enrico Bonino, Sonia Cosco e Stefano De Felici del collettivo DiEtRoLeQuInTe, la manifestazione sul fumetto e l’illustrazione ha adottato la Fortezza del Priamàr come quartier generale della creatività e si presenta più in forma che mai, anche grazie alla collaborazione con il Comune di Savona, Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili che rinnova il suo sostegno all’evento. La formula è quella dello scorso anno: tanti ospiti, mostre, iniziative collaterali e workshop con gli studenti delle scuole. Aperte le danze ieri, fino a domenica presso corso Italia, nell’area Ex Informagiovani, è stato allestito un Infopoint per condurre i curiosi verso il clou dell’evento: il week end sul Priamàr. Qui gli eroi e gli anti-eroi del fumetti prenderanno vita, i Batman di Claudio Castellini (che per l’occasione ha realizzato un Batman vs Jocker dall’impatto visivo disarmante), i Pinocchio di Massimiliano Frezzato (nella loro ‘discola’ simpatia), gli Hulk e le vampiresse di Lucio Parrillo (creature notturne emerse da suggestioni dark e chiaro-scuri di caravaggesca memoria), le illustrazioni di SeSar (di cui ci racconta il nostro Riccardo Zelatore nella sua rubrica ‘Critico, ergo sum’) i personaggi Disney di Alessia Martusciello (che ci fanno fare un salto indietro nel tempo) e di Paolo Mottura (nella loro barocca e alchemica sinfonia visiva). Il Priamàr è luogo antico e ampio. Sui due piani, negli anfratti, proprio accanto a quella che fu la cella dove dormì Giuseppe Mazzini, il 12 e il 13 ottobre si incontrano numerosi altri artisti, oltre a quelli già menzionati: Simone Alfarone, Rossana Berretta, Maximiliano Bilia, Valentina Biletta, Andrea Oscar Carenzi, Luca Galvani, Fabrizio Longo, Ramona Mismetti, Alex Raso, Alessandro Sidoti, Davide Ratti, Alessandro Viale, Riccardo Guasco.

Tutti gli ospiti saranno presentati sabato 12 durante un dibattito condotto dallo storico del fumetto Gabriele Ferrero (IF Edizioni).

Il Paperon de’ Paperoni di Paolo Mottura. (c) Disney

E tutto  l’evento, comprese le iniziative collaterali (la proiezione del film Allegro, non troppo di Bruno Bozzetto e lo spettacolo teatrale Il liquore di Mefisto della compagnia teatrale Le Ristampe di Tex) sono a ingresso gratuito (che non ci pare poca cosa, visti i tempi assai grevi in cui viviamo).

«A noi preme che arrivi un messaggio» dichiara Enrico Bonino del collettivo DietroLeQuinte «l’unione fa la forza. Non è una banalità. Anzi. Attraverso le sinergie si possono realizzare progetti validi, interessanti, coinvolgenti. Il fumetto e l’illustrazione sono l’occasione per fare un’esperienza non solo estetica, ma sociale, di condivisione. Non è un caso che una parte di Inchiostro sia dedicata anche al fumetto impegnato.

Massimiliano Frezzato, Pinocchio

Quest’anno, oltre ad avere l’onore di ospitare illustri disegnatori, presentiamo il graphic novel di Fabrizio Longo edito dalla casa editrice Einaudi, che affronta il tema della mafia e il fumetto di Paolo Badano che propone un eroe diversamente abile. L’arte è fine, ma anche strumento per interpretare la realtà e modellarla, come per esempio attraverso i workshop che proponiamo ai giovani delle scuole e che permettono agli studenti di confrontarsi con i professionisti delle arti».
Oltre la mostra mercato, Inchiostro d’Autore è incontro quasi intimo con gli illustratori che hanno a disposizione una location esclusiva, affacciata sul mare, è spazio di interazione tra generi che sconfinano, luogo di scoperte e confronti.

«Torna, devo dire con una certa attesa, la terza edizione di Inchiostro d’Autore, che quest’anno vede il Comune a sostegno della manifestazione in qualità di co-organizzatore» dichiara Elisa di Padova, assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili del Comune di Savona (co-organizzatore della rassegna). «Anche per l’edizione 2013 forte è stato l’impegno per realizzare una manifestazione sì dedicata al fumetto, ma che utilizzi diversi linguaggi espressivi. Il programma comprende infatti performance, teatro, proiezioni, mostre, workshop e affermati artisti al lavoro, con un occhio di riguardo alle attività ludiche e formative per bambini e studenti».

Come tutti gli inchiostri che tendono a macchiare e lasciare aloni, anche Inchiostro d’Autore va oltre se stesso e nel corso dell’anno propone diversi progetti come Inchiostro d’Autore off e il bando creativo rivolto ai giovani: #whoisthesuperhero, nato dalla collaborazione tra DiEtRoLeQuInTe e la casa di produzione See Mars. Rivolto a disegnatori, autori e illustratori.

Inchiostro d’Autore
Savona, Fortezza del Priamàr
9-10-11-12-13 ottobre 2013
sito web. www.inchiostrodautore.itwww.savonagiovani.it


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>