La “ropa feliz” di Agatha Ruiz de la Prada a Pordenone

di Anna Castellari - Astratta. Colorata. Surreale. Influenzata da pop art, espressionismo astratto americano, surrealismo. Sono queste le caratteristiche della “ropa feliz” di Agatha Ruiz de la Prada, celebrata da un ciclo di incontri e da una mostra a Pordenone.

Saranno i colori della stilista spagnola i protagonisti della mostra Architetture abitabili. Se i colori sgargianti di Agatha sono diventati ormai riconoscibilissimi, non è soltanto per il colore in sé. Ma, mi pare, anche i continui richiami al mondo dell’arte lo sono. Basti vedere la locandina di questa mostra: un mix di palazzi “umanizzati” ma irreali, dai colori vivacissimi e dalla personalità ben riconoscibile.

Chi non ha mai sognato di “abitare” quegli abiti, oltre a indossarli? Di declinare lo stile della designer in chiave architettonica? Vivere dentro il mondo di Agatha è un sogno di noi Alici contemporanee. E il risveglio primaverile – un altro risveglio, dopo quelli che abbiamo investigato nell’ultimo numero mensile di Nèura – è d’obbligo. La cittadina di Pordenone, che ancora una volta dimostra vivacità e attenzione nei confronti di artisti internazionali, mette in contatto i suoi ospiti con la realtà locale dell’università – c’è una sede distaccata dell’ISIA di Roma, e la stilista dialogherà con gli studenti martedì 11, nella sede dell’università; poi, alle 16 a Palazzo Badini interverrà al convegno Importanza del design oggi. Ruoli e funzioni.

Infine, alle 17.30 la stilista inaugurerà la mostra Architetture abitabili presso Parco2, in via Bertossi, sede nella quale si è appena conclusa un’altra esposizione dedicata al tessile, Incrocio_2 fili nodi.

La mostra spazierà in vario modo e l’aspettativa è molto alta, perché ritrae non solo la stilista ma un’artista a tutto tondo, che lavora in svariati ambiti, quali pittura, teatro e cinema; inoltre, ci sono approfondimenti sulla sua storia e sul suo modo di “fare marketing” e di rendere i suoi prodotti commercializzabili.

Infine, una sala ospita i progetti vincitori del concorso Omaggio ad Agatha. Tre degli autori di questi progetti potranno visitare lo studio madrileno della stilista.

Architetture abitabili
Agatha Ruiz de la
 Prada
Parco2, Pordenone – Via Bertossi

Dal 14 marzo al 13 aprile | Inaugurazione con l’artista 11 marzo ore 17.30

Orari.  Venerdì dalle 15.30 alle 19.30 | sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 19.30
Sito web. www.artemodernapordenone.it


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>