NèuraRedazione

 

Fondatori

Anna con il suo celebre fiore in bocca

Anna Castellari – vivo a Milano. Lavoro nella redazione digitale per la scuola primaria in una casa editrice, appassionata di illustrati, amo i libri e la leggerezza dell’arte.
Apprezzo, in particolare, la land art e in generale, l’arte legata alla natura, inserita in un contesto preesistente.
Mi affascinano la fugacità e l’estrema transitorietà delle opere all’aria aperta.

Silvia dietro l’angolo

Silvia Colombo – storica dell’arte contemporanea, dottoranda in conservazione dei beni architettonici.
È maniaca della scrittura, feticista di Andy Warhol, legge Amélie Nothomb e divora telefilm fino all’intossicazione.

Gravita attorno a Milano ma vorrebbe avere la valigia sempre pronta per partire (con una colonna sonora perfetta).

Sonia con le righe

Sonia Cosco – giornalista con in tasca una laurea in filosofia, lavora nell’editoria, organizza eventi culturali e ogni tanto pubblica romanzi e racconti.
Adora la sindrome di Stendhal e passeggiare tra i caruggi di Albissola Marina (Sv).
Qualcuno giura di averla vista davanti lo studio di Lucio Fontana o nei dintorni di casa museo Asger Jorn, come in trance mistica. Ma lei non rilascia, a tal proposito, dichiarazioni.

Roberto assorto e il giornale

Roberto Rizzente – marchigiano naturalizzato milanese.
Giornalista e critico teatrale suo malgrado, è un videoartista e praticante filmmaker, devoto a San Bergman e San Tarkovskij, Santi Conrad e Dostoevskij, con in più il bernoccolo dei viaggi e delle esplorazioni a tutti i costi.

Rubriche

Riccardo Zelatore

 Riccardo Zelatore – nato a Genova nel 1964. Laureato in ingegneria elettronica, dal 1994 vive a Savona. Appassionato collezionista e studioso di ceramiche artistiche e artigianali, antiche e moderne, è autore di alcune pubblicazioni sull’argomento. Curatore di mostre, organizza esposizioni in gallerie e pubbliche istituzioni in Italia e all’estero. Scrive d’arte pubblicando cataloghi tematici e monografie. Dal 2004 supervisiona i programmi espositivi di Balestrini centro cultura arte contemporanea. Dal 2007 al 2010 è stato Direttore artistico di “Annotazioni d’arte”, Milano. Dal 2007 coordina il programma mostre di Terre d’Arte in Torino. Da gennaio 2011 ricopre l’incarico di Direttore della Fondazione Zappettini per l’arte contemporanea ed è membro della Commissione Cultura per il Comune di Albissola Marina. Dal 2012 è coordinatore generale dell’Associazione Culturale Attilio ANTIBO.Su Nèura si occupa della rubrica quindicinale Critico, ergo sum.

Collaborano con Nèura

 

Gabriele e le bozze

Gabriele Ferrero – Storico del fumetto e scrittore, ho esordito con la rivista Fagorgo. I miei testi sono comparsi su pubblicazioni edite da Rizzoli e Sole24Ore.
Come lettore di fumetti, cerco di disegnare il bianco tra le vignette, che le divide e le unisce. Ascolterei musica barocca per ore.

Eleonora e la scultura. Urlano

Eleonora Conti – vive a Bologna, o per meglio dire, vive Bologna. Organizza eventi culturali e si diletta nella scrittura di racconti.
Dipendenza cronica da arte contemporanea, musica e viaggi.
La cura ai suoi vizi? Lunghe sedute di vita mondana, mostre e concerti per soddisfare il desiderio di bellezza e conoscenza.

Jessica in b/n

Jessica Murano – è una storica dell’arte cui non sono mai piaciuti i confini disciplinari. Si è laureata a Milano in Statale in storia dell’arte, con una tesi su Cézanne e la fenomenologia e un’altra in antropologia dell’arte. Al momento sta facendo un dottorato di ricerca sulla figura di Warburg, posta in relazione alle recenti scoperte neuroscientifiche sulla memoria, l’empatia e l’emozione. Le interessa scoprire come mai una cosa ci sembra “bella” e un’altra “brutta”, da cosa dipendono i nostri giudizi, le nostre credenze i nostri valori nell’arte. Ha un grande amore per il cinema d’animazione, è una feticista dei libri ed è affascinata da tutto quello che concerne il simbolico e il sacro. Ha un alterego virtuale chiamato Ginevra de Benci su facebook e twitter, ma non ditelo a nessuno.

Lucia nel mondo blu

Lucia Valcepina – autrice e scrittrice per realtà editoriali underground. Ama vagare in cerca d’ispirazione in luoghi onirici (boschi valtellinesi) o nel caos (giungla milanese). In entrambi i casi, si perde. Ignora i confini e si imbatte spesso in mondi surreali e visionari, ma non dimentica mai la socialità dell’arte. I suoi punti cardinali: Narrativa, Teatro, Cinema e Fotografia.

Hanno collaborato in passato con Nèura

Martina Carnesciali, Cristina PontissoGiorgia Tolfo.

 


I commenti sono chiusi.