Nèurastenie n° 62: #Bologna

di Roberto RizzenteÈ solo la terza fiera italiana. Destando polemiche circa l’utilità di una manifestazione a pochi chilometri e pochi mesi di distanza dalle omologhe di Torino (Artissima) e Milano (MiArt). Pure, la bolognese Arte Fiera prova, per il 2014, a rilanciarsi. Rinnovando la proposta espositiva e guardando al territorio, in sinergia con i più collaudati interpreti del contemporaneo.

 

#Arte Fiera

172 Gallerie, per un aumento netto del 27% rispetto al 2013: la 38ª edizione di Arte Fiera, diretta da Claudio Spadoni e Giorgio Verzotti, prova a rilanciarsi puntando sui numeri, il focus sui Paesi dell’Est Europa e l’arte della seconda metà dell’Ottocento, l’apertura alla fotografia, in collaborazione con MIA Fair, e la collaborazione con la Cina, in occasione di BolognaFiere Sh Contemporary, in programma a Shangai dall’11 al 14 settembre. Numerosi i talks: tra questi, il ciclo “Visti dal di fuori. L’arte italiana dalla prospettiva internazionale”, con Charles Guarino, Catherine Granier e Lóránd Hegyi; gli incontri “Art Market Conversation. Come scrivere di mercato dell’arte. Temi e argomenti” e “Lo Scenario Italiano: Fondazioni e Corporate Collections a confronto”.

DOVE E QUANDO
Quartiere Fieristico
Bologna, Via della Fiera 20
Dal 24 al 27 gennaio

INFO E CONTATTI
Orari.
da venerdì a domenica 11-19 | lunedì 11-17
Ingresso. intero 20 euro ǀ ridotto 15, 10 euro
sito web. www.artefiera.bolognafiere.it

 

#Il Piedistallo Vuoto

È grazie alle collezioni private che Arte Fiera dedica, nel 2014, una grande retrospettiva agli artisti dell’Est Europa: “Il Piedistallo Vuoto”. Dalle Fondazioni Trussardi, Morra-Greco, Videoinsight e Sandretto Re Rebaudengo alle Collezioni Maramotti, Enea Righi, La Gaia, Gemma Testa, Consolandi, Agiverona, Cotroneo, Vittorio Gaddi, sono cento le opere  selezionate dal curatore Marco Scotini per raccontare gli ultimi trent’anni di Storia, segnati dalla caduta del Muro e la dissoluzione dell’Unione Sovietica. Numerosi i big presenti, da Marina Abramovic ad Arthur Zmjewski, da Roman Ondák a Ion Grigorescu, da Yona Friedman a Jiri Kovanda, fino alle nuove generazioni rappresentate da Mircea Cantor, Deimantas Narkevicius, Armando Lulaj e Anri Sala.

DOVE E QUANDO
Museo Civico Archeologico
Bologna, via dell’Archiginnasio 2
Dal 24 gennaio al 16 marzo

INFO E CONTATTI
Orari. da martedì a domenica 10-18.30
Ingresso. intero 5 euro ǀ ridotto 3 euro
sito web. www.comune.bologna.it/museoarcheologico

 

#SetUp Art Fair

Il modello più noto è, probabilmente, “The Others”, la manifestazione ‘off’ collaterale ad Artissima. Torna a Bologna, per il secondo anno, “SetUp, la fiera d’arte indipendente, rivolta alle giovani gallerie, italiane e straniere, gli artisti e i curatori emergenti. Diretta da un team composto da Simona Gavioli, Alice Zannoni, Martina Cavallarin, Roberta Filippi, Elisa Sabattini e Davide Pretto, propone un fitto programma di mostre ed eventi, tra i quali è d’obbligo ricordare almeno la rassegna performativa “In Corpo 4”, con Isabella Pers, Anton Roca, Fedra Boscaro e Tommaso Arosio, Stefano Scheda, Mirko Canesi; e i talks di “Blab”, dedicati, tra gli altri, alla nuova collana editoriale “Strument new”, il gruppo curatoriale “Almost Curators” e il progetto “Lui chi è? LIVE”.

DOVE E QUANDO
Autostazione
Bologna, Piazza XX Settembre 6
Dal 23 al 26 gennaio

INFO E CONTATTI
Orari.
giovedì 22.30-1 | venerdì e sabato 17-1 | domenica 14-22
Ingresso. intero 3 euro
sito web. www.setupcontemporaryart.com

 

#MAMbo

Viene spesso accusato di indifferenza nei confronti tanto di Arte Fiera quanto del territorio bolognese. Il MAMbo prova a scrollarsi di dosso l’etichetta con tre mostre di un certo interesse: “La grande magia. Opere scelte dalla collezione Unicredit”, a cura di Gianfranco Maraniello e Walter Guadagnini, fino al 16 febbraio, con opere di De Chirico, Schwitters, Klein, Richter, Zorio, Paolini, Penone, Shirin Neshat; i tre film (The Studio of Giorgio Morandi; Still Life; Day for Night) di “Tacita Dean. The Studio of Giorgio Morandi”, fino al 9 febbraio, realizzati dall’artista inglese su commissione della Fondazione Trussardi e all’interno dell’appartamento bolognese di Giorgio Morandi; “Rachel Whiteread. Study for Room”, fino al 4 maggio, inaugurata in occasione della Fiera.

DOVE E QUANDO
MAMbo-Museo d’Arte Moderna
Bologna, via Don Minzoni 14

INFO E CONTATTI
Orari.
martedì, mercoledì, venerdì 12-18 ǀ giovedì, sabato, domenica 12-20 | lunedì chiuso
Ingresso. intero 6 euro | ridotto 4 euro
sito web. www.mambo-bologna.org

 

#Art City White Night

Altrove è nota come la Notte Bianca dell’Arte. Quella bolognese, in programma sabato 25 gennaio, è un crocevia di eventi, mostre, film e party organizzati in città, fino alle 24, per tenere desta l’attenzione intorno alla Fiera. Segnaliamo l’antologica crackingart in technicolor “Next Level” da Orea Malià; la retrospettiva dedicata ad Attilio Mangini da Interno 11; Armando Lulaj alla Galleria Cavour; “Traces-Giacomo Costa” al Centro Unipol C.U.B.O., in collaborazione con Artribune; la collettiva fotografica a cura dell’Associazione Italia Fotografia Analogica, da Graf; e la mostra fotografica di Steve Schapiro “Lou Reed and Velvet Underground” da ONO Arte, con testimonianze importanti sugli anni Sessanta, gli anni degli esordi, di Nico e della Factory diWarhol.

DOVE E QUANDO
Bologna, Luoghi vari
Sabato 25 gennaio

INFO E CONTATTI
Orari.
fino alle 24
sito web. www.artefiera.it/artcitywhitenight


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>