Nèurastenie n° 63: #panorama

di Silvia ColomboPanorama [pa-no-rà-ma] s.m. (pl. -mi): Veduta complessiva di un paesaggio, generalmente da un punto di vista sopraelevato.
Per rimanere in tema naturalistico-paesistico, oggi vi portiamo a percorrere un itinerario all’aperto, alla scoperta di scorci suggestivi che il nostro bel Paese ci regala. Immagini mozzafiato che, in un secondo momento, vengono cristallizzate e fagocitate dall’industria del turismo, per essere riproposte su cartoline e souvenir dozzinali. Ci fermiamo al primo passaggio, quello che ci regala la natura: noi vi diciamo dove vedere cosa, ma il con chi è una scelta che spetta a voi.

#Torino

Prima capitale del Regno d’Italia, per un periodo breve ma intenso (1861-1864), Torino possiede l’eleganza impettita di una città francese e la semplicità genuina tutta italiana, i monti che la proteggono alle spalle e la città nel suo cuore.
Il suo profilo urbano, poi, è peculiarmente unico, composto da un armonioso alternarsi tra natura e urbanità che le è proprio e la rende riconoscibile. Per godere di uno dei panorami migliori della città, non dovrete fare altro che salire sulla Mole Antonelliana, anch’esso monumento di epoca risorgimentale, oggi sede del Museo Nazionale del Cinema.

DOVE E QUANDO
Torino, Ascensore Panoramico
presso la Mole Antonelliana

INFO E CONTATTI
Orari. martedì-venerdì 10-20 | sabato 10-23 | domenica 10-20
Ingresso. intero € 6 | ridotto € 4 – studenti universitari fino a 26 anni, over 65, gruppi min. 15 persone | Gratuito – fino a 5 anni, disabili e accompagnatore, Torino+Piemonte Card
sito web. www.museocinema.it

#Milano

Nonostante il detto locale Milan l’è un grand Milan, la città molto, troppo spesso, è sminuita all’occhio del turista che, talmente assuefatto alla “meraviglia” italiana, non sembra in grado cogliere ciò che il capoluogo lombardo ha da regalare. E, fidatevi, è tanto.
Per darvene solo una vaga idea, abbiamo deciso di mandarvi non sulle solite terrazze del Duomo – peraltro sempre incantevoli –, bensì sulla Torre Branca, all’interno di Parco Sempione, per abbracciare con lo sguardo uno scorcio di verde e monumentalità non inferiore a tanti altri centri cittadini.

DOVE E QUANDO
Milano, Torre Branca
presso Parco Sempione

INFO E CONTATTI
Orari. invernali (metà settembre a metà maggio): mercoledì 10.30-12.30 e 16-18.30 | sabato 10.30-13, 15-18.30, 20.30-00 | domenica 10.30-14, 14.30-19. Orari estivi (metà maggio – metà settembre): martedì 15-19, 20.30-00 | mercoledì 10.30-12.30, 15-19, 20.30-00 | giovedì-venerdì 15-19, 20.30-00 | sabato e domenica 10.30-14, 14.30-19.30, 20.30-00
Ingresso. intero € 5 | mercoledì gratuito per studenti e pensionati
sito web. www.fps-eventi.it

#Firenze

A proposito dell’“effetto meraviglia” di cui si parlava poco sopra, ecco Firenze: centro storico rinascimentale che – pur di dimensioni contenute – sembra non finire mai e non saziare mai abbastanza chi lo attraversa. La sorpresa, riservata anche al visitatore che arriva dalla stazione ferroviaria, è un climax che parte dalla chiesa di Santa Maria Novella, passando per Santa Croce e prosegue con Palazzo Vecchio, sfiorando gli Uffizi, Ponte Vecchio…
Per ammirare tutto ciò, è sufficiente percorrere la strada che porta a San Miniato al Monte e fare una sosta a Piazzale Michelangelo, dove vi attenderà un’ampia terrazza panoramica, costruita dall’architetto Poggi nel 1869 e a tutt’oggi affollata a quasi tutte le ore del giorno e della sera.

DOVE E QUANDO
Firenze, piazzale Michelangelo

#Roma

Innumerevoli sono i punti panoramici in grado di strappare un silenzio rispettoso verso la capitale, dal Pincio al Gianicolo… ma uno dei più significativi è Parco Savello, altrimenti noto con il nome di Giardino degli Aranci, sull’Aventino.
Progettato negli anni trenta dall’architetto Raffaele de Vico, di recente è stato intitolato a Nino Manfredi ed è uno spazio unico per svariati motivi: l’insolito silenzio di cui si può godere, la suggestività della vista e – non da meno – la vicinanza con il Priorato dei Cavalieri di Malta, celebre per lo scorcio prospettico visibile dalla serratura del portone, che inquadra perfettamente la cupola di San Pietro.

DOVE E QUANDO
Roma, Parco Savello
piazza Pietro d’Illiria

INFO E CONTATTI
Orari. aperto dall’alba al tramonto
Ingresso libero
sito web. www.sovraintendenzaroma.it/i_luoghi/ville_e_parchi_storici/passeggiate_parchi_e_giardini/parco_savello

#Napoli

Dove terminare il nostro viaggio alla scoperta dei panorami, se non in questa città?
Vedi Napoli e poi muori, recita il titolo di un film anni cinquanta, riferendosi all’esemplare bellezza del centro partenopeo che, oltre a possedere un insigne passato storico, un’architettura imponente e una cucina che tutto il mondo ci invidia, gode di un gradevole affaccio sul mare del golfo.
Certo, perché l’ultimo paesaggio suggestivo che vi vogliamo donare oggi è lo scorcio marittimo che si vede dal Parco Virgiliano, una vasta area verde che si trova nella zona di Posillipo.

DOVE E QUANDO
Napoli, Parco Virgiliano
viale Virgilio

INFO E CONTATTI
Orari. 1° maggio – 20 giugno: 7-24 | 21 giugno – 30 settembre: 7-1 | 1° ottobre – 30 aprile: 7-21, con posticipo dell’orario di chiusura alle ore 22 nei giorni di sabato e domenica
Ingresso libero

 


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>